Caratteristiche del prestito al consumo in Italia

Regole e tassi di interesse su questo settore.

Il Prestito al Consumo in Italia

Il prestito al consumo in italia, caratteristiche e tassi d'interesse: il prestito al consumo è una forma di credito concessa a favore di una persona fisica o alle famiglie per sostenere acquisti e spese mediante finanziamenti, dilazione o rateizzazione dei pagamenti e altre forme di facilitazione finanziaria. Tale forma di credito consente ai consumatori di soddisfare i fabbisogni di beni e servizi anche quando non hanno a disposizione la liquidità necessaria.

D'altra parte le imprese riescono a collocare i loro prodotti sul mercato anche in momenti di crisi. Il prestito al consumo viene concesso mediante applicazione di un tasso d'interesse che risulta più alto rispetto ai tassi previsti per altri prestiti. Il motivo è da ricercare nella maggiore probabilità di insolvenza del beneficiario e nella particolare garanzia che si basa solo sul reddito. Per ottenere il prestito il consumatore deve avere un reddito da lavoro a tempo indeterminato, un impiego nella pubblica amministrazione o un conto corrente a garanzia del prestito. Esistono prestiti al consumo a tasso zero, che rappresentano una sorta di sconto a favore dell'acquirente beneficiario.

La disciplina italiana in materia di prestiti al consumo: la materia del credito ai consumatori è disciplinata dal Codice del Consumo, una raccolta normativa emanata con il decreto legislativo del 6 settembre 2005 n. 206. In seguito al recepimento della Direttiva 08/48/Ce il legislatore ha emanato il decreto legislativo 13 agosto 2010 n. 141 con il quale ha apportato le opportune modifiche in materia. Con tale normativa si è accentuata l'armonizzazione degli ordinamenti degli Stati Membri in materia di credito al consumo.

L'emanazione di nuove regole del settore è dovuta all'espansione della richiesta di questa forma di prestito e alla necessità di maggiore tutela per i consumatori bisognosi. I soggetti autorizzati a concedere il credito al consumo sono le banche e gli intermediari finanziari iscritti in registri professionali. Il numero crescente di operatori finanziari che s'interpongono tra banche e consumatori nella distribuzione di prodotti di credito al consumo ha posto la Banca d'Italia nella condizione di emanare circolari in materia aventi lo scopo di aumentare la vigilanza sulle operazioni di credito e ridurre le operazioni fraudolente a danno dei consumatori.

Tipologie di prestito al consumo: la carta di credito, detta anche moneta elettronica avendo un microchip che consente di operare in sicurezza, consente di ottenere credito al consumo e di avere accesso a numerosi servizi. Il titolare della carta mediante il contratto stipulato con l'ente emittente può effettuare acquisti di beni e servizi presso Cgli esercizi aderenti al circuito. Gli attori interessati nella transazione sono il titolare della carta che promettente all'emittente di restituire quanto speso per gli acquisti nei tempi e nei modo prestabiliti, il fornitore che eroga beni e servizi, l'emittente della carta che paga per conto del consumatore al netto delle commissioni gravanti sulla transazione. Il prestito finalizzato è una forma di finanziamento che i consumatori ottengono da una società finanziaria direttamente nel luogo dove avviene l'acquisto di beni e servizi. Con questo tipo di credito non si ottiene denaro in forma liquida, ma una rateizzazione del pagamento del prezzo d'acquisto del bene.

Il credito è concesso dalla finanziaria all'azienda fornitrice del bene o servizio e non al consumatore. Queste forme di prestito si sono diffuse negli ultimi tempi per l'acquisto delle automobili e dell'arredamento. Altra forma di credito al consumo è il prestito personale: si tratta di un finanziamento concesso al consumatore ad un tasso fisso d'interesse senza obbligo di destinazione. Il cliente beneficiario ottiene un prestito non finalizzato, quindi non c'è un fornitore intermediario e l'erogazione del credito non è subordinato all'acquisto di un bene o servizio. La cessione del quinto è una forma di credito al consumo concessa ai pensionati e ai dipendenti statali ma anche a privati con lavoro a tempo indeterminato che prevede la restituzione mediante rate stabilite da un piano d'ammortamento. Tali rate non devono superare 1/5 dello stipendio o della pensione al netto delle ritenute.

Alcune Guide Utili

Cosa è il CRIF?

Cosa è il CRIF?

Vi spieghiamo cosa è e come funziona la Centrale Rischi Finanziari.

Il Prestito al consumo in Italia

Il Prestito al consumo in Italia

I prestiti concessi per l'acquisto di beni di consumo, un settore in espansione.

Carte di Credito Revolving

Le Carte di Credito Revolving

Cosa sono e come funzionano le Carte Revolving, approfondiamo.

Finanziamenti per aziende

Finanziamenti per aziende.

I finanziamenti esistenti e richiedibili per le aziende e per gli autonomi in Italia.